Resoconto 5^ Prova
Campionato Italiano Velocità Fuoristrada 2017

31° TROFEO VEGLIO 4×4
VEGLIO 4X4 – 2 e 3 settembre 2017


Nel fine settimana del 02 e 03 settembre 2017, a Veglio (Biella), si è svolta la penultima prova del Campionato Italiano Velocità Fuoristrada. Una gara, in questa pista, giunta ormai alla trentunesima edizione, una classica rimasta unica nel panorama del C.I.V.F. che non risente dell’età, complice la voglia e la caparbietà dei ragazzi del club organizzatore Veglio 4×4.

La lotta è dura, tre i pretendenti che possono giocarsi il titolo, Emanuele LAGROTTERIA (nr.6) attuale leader del Campionato, Ivano NICOLETTA (nr.25) al 2° posto e Stefano FIORONI 3° (nr.5), che mai come quest’anno pur se in leggero ritardo sui primi due, può giocarsela fino in fondo. L’impianto di Veglio è una di quelle piste che può ribaltare tutti i pronostici, è la pista più tecnica fra quelle del campionato 2017, la più dura, sia per la meccanica sia per i piloti, con il suo percorso stretto e difficile, piene di buche e con il famoso dente, sempre pronto a regalare forti emozioni dando spettacolo, e così è stato anche questa volta!

Al termine di cinque PS tiratissime, il vincitore inaspettato è stato Paolo GATTONI (nr.2), di certo non è un caso però, con il suo Suzuki turbo e una condotta di gara molto aggressiva, ha sbaragliato gli avversari facendo anche da traino ad altri due piloti outsider, sempre piemontesi, come Simone PARLAMENTO (nr.11) e l’equipaggio GAZZETTA/DENIS (nr.7) all’esordio stagionale, facendo così della classifica assoluta, un monologo della Classe B1. Gli altri pretendenti al titolo non hanno avuto molta fortuna in questa gara, infatti, Emanuele LAGROTTERIA (nr.6), alla sua seconda volta a Veglio, ha dovuto abbandonare la gara per la rottura del cambio del suo proto Evoque al termine della 1^ PS, ritiro che l’ha tagliato fuori fin da subito dai giochi sia per la gara sia per il Campionato. A questo punto appare proprio in discesa la strada per la vittoria del campionato per Ivano NICOLETTA (nr.25), che nell’ultima gara può permettersi di arrivare al termine per aggiudicarsi il suo 3° titolo di Campionato Italiano. Stefano FIORONI (nr.5), per contro, le ha provate tutte ma complice due rotture meccaniche e un paio di ribaltamenti, si è dovuto arrendere e accontentarsi della sola vittoria della Classe M pagando a caro prezzo, la sua personale rincorsa al Titolo.

CLASSE A1

Esordio stagionale per Luca COSTA (nr.27) che va subito a vincere la Classe, mentre un attento Fabrizio DAL MONTE (nr.41), arrivato secondo, incomincia a fare i conti in ottica di vittoria finale del Campionato. Gara da dimenticare per la simpaticissima Veronica BONICELLI (nr.43) terza e Gian Luca PRINA MELLO, 4°, vittime entrambi di rotture meccaniche che non gli hanno permesso di lottare al meglio. Buono l’ottavo posto assoluto di COSTA e il nono posto di DAL MONTE.

CLASSE A2

Quattro nuovi iscritti e quattro esordi stagionali, con Marco TONELLA (nr.28) arrivato 1°, LUCCA/TARGA (nr.10) 2°, Manuel TOSETTO (nr.12) 3° e TOSETTO/FOGLIA (nr.47) a chiudere la Classifica con questi ultimi, alla loro 1^ gara in assoluto, anche se costretti al ritiro per la rottura del motore. Degno di risalto il 6° posto assoluto di TONELLA e il 7° di LUCCA/TARGA.

Classe B1

Spesso è la classe che battaglia con la Classe M per i gradini più alti del podio, ma oggi i suoi piloti si sono superati andando a monopolizzare tutta la Classifica Assoluta con un 1°, un 2° e un 3° posto che non hanno lasciato scampo agli avversari. Un magistrale Paolo GATTONI (nr.2) ha costruito la sua vittoria prova speciale dopo prova speciale, ne ha vinte quattro su cinque, e pur con un problema nella 2^ PS, nessuno gli ha potuto sfilare dalle mani la vittoria finale. Simone PARLAMENTO (nr.11), per la prima volta quest’anno senza navigatore, chiude in 2^ posizione mentre GAZZETTA/DENIS (nr.7), finalmente in gara con la nuova macchina, acciuffano un 3^ posto, forse inaspettato, ma più che meritato per la loro costanza di risultati durante tutta la gara. Quarto di classe SuperMario GILARDI (nr. 23) che prosegue con la messa a punto della macchina che ha subito da prima la rottura del riduttore e in seguito problemi elettrici alla centralina, comunque ha centrato un 10° posto finale nell’assoluta. L’esordio stagionale di Umberto MAININI (nr.30), giunto 5°, con il suo proto Suzuki cosworth, l’ha visto subito fare i conti con il “dente”, il tutto senza conseguenze particolari ma che in termini di risultato finale l’ha fortemente penalizzato. Sfortuna per Daniele LEI (nr.21) che ha abbandonato la gara nel corso della 1^ PS, anche lui per la rottura del riduttore.

CLASSE B2

Non è riuscito a ripetere l’exploit dello scorso anno Riccardo TONINO (nr.14), oggi 2°, alla guida della sua jeep wrangler. Un problema all’assale anteriore non gli ha permesso di lottare al meglio contro il suo avversario Ivano NICOLETTA (nr.25), oggi vittorioso, che ha pensato più ad amministrarsi per la vittoria finale del Campionato, che a vincere la gara, segno che un Campione deve saper usare anche la testa e non solo il piede, il 4° posto nella classifica assoluta ne è una dimostrazione, onore comunque a TONINO che ha chiuso al 5° posto assoluto.

CLASSE M

È considerata da quasi un ventennio la classe regina del Campionato, dove le “moto macchine” (così sono state ribattezzate), la fanno da padrone. Tre gli iscritti a Veglio, pochi per la verità di cui due, Emanuele LAGROTTERIA (nr.6) e Stefano FIORONI (nr.5), erano in lizza per la vittoria finale del Campionato ma la pista di Veglio ci ha abituato spesso a grosse sorprese e così è stato anche questa volta. Vince Stefano FIORONI, anche se il pilota emiliano ha molto da recriminare con la dea bendata, ha subito due rotture meccaniche nel corso delle prime due PS ed ha avuto un problema sul “dente”, nella 3^ PS, causato dal concorrente che lo precedeva. Tutto ciò l’ha, di fatto, estromesso dalla corsa al titolo, relegandolo a un 12 posto nella classifica assoluta che non gli è utile per il campionato. Stessa sorte per Emanuele LAGROTTERIA, 2°, dove la rottura del cambio nel corso della 1^ PS, ha decretato la fine della rincorsa al suo 1° titolo di Campione Italiano, di certo una gara che non dimenticherà tanto presto. Gara ancora sfortunata per Silvio PERETTO (nr.34) che, dopo un numero da funambolo al “dente”, ha accusato un problema al motore che l’ha costretto al ritiro.

FORMULA OFF-ROAD by F.I.F., CLASSE F1

Serena RODELLA (nr.104) è, con una gara di anticipo, la nuova Campionessa del Gruppo F, proseguendo così la strada delle “quote rosa” che si avvicendano alla vittoria finale di questa formula promozionale, tanto in voga tra gli equipaggi femminili. In mancanza della sua diretta rivale, Beatrice MASCIOLI (nr.107) ha pensato bene di non prendersi dei rischi inutili arrivando 2^ dietro ad un altro equipaggio esordiente, NICOLI/NALIN che hanno vinto la gara.

CLASSE F2

Ancora degli esordienti anche nella Classe F2, con due nuovi equipaggi rispettivamente Manuel PÈ (nr.108) 2° e MAGAGNATO/CALLEGARIS (nr.109) 1° alla fine, e dire che Pè era partito molto bene andando a vincere subito la 1^ PS proprio davanti al duo MAGNATO/CALLIGARIS. Nel corso della 2^ PS però, ha accusato un problema prendendo una penalità forfettaria che sarà poi decisivo per il risultato finale.

Prossimo e ultimo appuntamento per la stagione del C.I.V.F. 2017, sarà il circuito di Franciacorta (BS), una location completamente nuova che ospita al suo interno una pista di motocross, che, con i dovuti accorgimenti, sarà altrettanto spettacolare per le macchine del campionato. Ci vedremo poi a Carrara, al 4x4Fest, per la consueta kermesse di fine stagione, dove i piloti del C.I.V.F. saranno nuovamente protagonisti nell’aria esterna. Sarà anche l’occasione, per la prima volta, della presentazione ufficiale della stagione 2018 che riserverà non poche novità.

 


VISUALIZZA LA GALLERIA FOTOGRAFICA


Class.dopo Veglio AG-rev