Prima Gara di Campionato CIVF – Seconda e conclusiva giornata

1° Prova C.I.V.F. by F.I.F. 2016 – 2° Trofeo Federazione Italiana Fuoristrada – Varano de Melegari (PR)

A Varano dè Melegari riparte il Campionato Italiano Velocità Fuoristrada by F.I.F. (C.I.V.F.) per la stagione 2016.

Al via 28 equipaggi, di cui alcuni nuovi per la specialità. La parte del leone la fa la classe M con il maggior numero di equipaggi, seguita dalla B1, dall’A2 e via via tutte le altre.

Novità anche nel percorso in buona parte ridisegnato a seguito dei danni causati dalla piena del fiume, che ha spazzato via parte del percorso dello scorso anno.

Gualtieri, da Campione Italiano in carica, si ripropone come uomo da battere, vincendo subito la 1^ manche, seguito da Gattoni, Gazzetta e Niati.

A rompere il predominio delle classi M e B1 ci pensa Martorelli, con il suo Razor della classe FNL, che termina la prima giornata di gara in 6^ posizione assoluta, mentre Adriani, con l’Articat, non va oltre la 12^ posizione.

Vittoria nella classe B2 per Tonino, vince la classe A2 Lucca e la classe F1 Dal Monte.

Gara sfortunata per gli equipaggi Parlamento e Reggiani, fermati da problemi all’impianto elettrico, stessa sorte è toccata a Bottaro per la rottura dei tubi dell’impianto frenante.

Da segnalare il debutto in classe M dell’equipaggio composto da Reggiani “junior” e De Maria, mentre nella classe B2 debutta De Lutiis.

Il filo conduttore, della seconda giornata di gara, è stata la sfida tra Gualtieri (classe M), Gattoni e Righelli (classe B1), che faranno segnare sempre i migliori tempi.

In classe FNL, Adriani, dopo il predominio nelle prime 3^ manche, riesce a dare la zampata vincente e si aggiudica la classe. Martorelli, a seguito dei danni subiti dalla sua macchina, per il ribaltamento durante le prove libere del sabato, non ha finito la 4^ manche e non si è presentato alla partenza della 5^.

In classe A2, Marchiori, vincitore della classe lo scorso anno, si è ritirato nella 3^ manche per problemi meccanici. Dal canto loro, Lucca ha vinto le prime tre manche, ritirandosi nelle successive due, e Tossetto si è aggiudicato le altre due dopo essersi ritirato nelle prime tre. Gallo conquista la terza posizione di classe.

Spettacolo in classe B1, con Gattoni e Righelli, unici ad aver cercato di rendere difficile la vita a Gualtieri, pur con mezzi inferiori hanno lottato fino alla fine. Anche in questa classe Niati ha retto per tre manche, ma nelle ultime due ha dovuto abbandonare il terzo gradino del podio a favore di Fioroni Lorenzo. Gazzetta e Parlamento, a causa di guasti meccanici, hanno dovuto ritirarsi da una manche a testa. Alla fine Righelli, con il ritardo dei ventitré secondi accumulati nella manche di sabato, non è riuscito ad azzerare lo scarto dando la vittoria di classe a Gattoni.

In classe B2 tornano a farsi sentire i motori turbo diesel, che da qualche anno erano assenti dalla specialità. Un debutto per i due piloti, De Lutiis e Tonino, quest’ultimo stacca per due volte un sesto assoluto (nella 2^ e 3^ manche), per poi migliorarsi nella 4^ e 5^ manche con due quarti posti assoluti, De Lutiis nulla ha potuto contro le sue performance.

Se il buongiorno si vede dal mattino, Gualtiero ha ricominciato da dove aveva finito la stagione 2015, esattamente con un primo posto assoluto che lo ha portato a vincere questo 2° Trofeo F.I.F. !! Ha sempre mantenuto il controllo sui due inseguitori (Gattoni e Righelli), che alla fine non hanno potuto nulla contro lo strapotere della sua macchina. In questa seconda giornata di gara, la Classe M non ha brillato come suo solito, ci hanno provato Lagrotteria nella 2^ manche, Peretto settimo nella 3^ manche, seguito a ruota da Moscati che si ripete nella 4^ manche con un ottimo quinto posto, seguito da Fioroni Stefano che lo sopravanza nella 5^ e ultima manche. Da segnalare il ritorno alle corse di Renato Reggiani dopo una lunga assenza, e il debutto con una nuova macchina molto performante di Massimo Reggiani (figlio di Renato) che purtroppo ha patito qualche problema meccanico. Debutto anche per De Maria, sfortuna e noie meccaniche infine per Bottaro che non trova il giusto feeling con questa pista.

Infine nella formula off-road by F.I.F., Dal Monte, secondo assoluto lo scorso anno, fa sua la classe e dimostra fin da subito che quest’anno vuole vincere, per contro la “mascotte” Bonicelli, prima donna a vincere la classe nel 2015, ha accusato guasti meccanici che ne hanno condizionato il risultato. Debutto infine per Patti in questa classe.

L’appuntamento per la seconda gara del Campionato Italiano Velocità Fuoristrada by F.I.F. è per il 14 e 15 maggio nella pista di Palagano (MO).

 


riusultati-civf2016-gara1 Prima Gara di Campionato CIVF - Seconda e conclusiva giornataClassifica Finale