Consuntivo Cap Trophy 2018

Consuntivo Cap Trophy 2108

Giunti quasi a metà del “guado” appare quanto mai opportuno fare il punto della situazione a proposito di Cap Trophy 2018. Di seguito l’analisi delle tre macro aree che, negli anni passati, hanno dato vita e portato a termine i vari trofei d’area.

L’Area Nord, da sempre volano principale della specialità, ha ben iniziato l’anno con la prova organizzata dal Varese 4×4 . Alla prima tappa si è registrato un risultato brillantissimo con ben 36 equipaggi iscritti tra neofiti e veterani della Cap. Le altre Tappe sono calendarizzate, a partire da settembre, e vi daremo notizia per tempo.

Chi segna il passo è l’Area Centro, un tempo fucina di nuovi appassionati ma che quest’anno stenta a decollare. L’impegno, per non deludere le aspettative degli appassionati dell’Area, è tanto e si spera che, anche se con ritardo, si possano mettere in piedi un numero di tappe sufficienti per poter partecipare alla finale nazionale. E’ anche vero che nelle regioni centrali d’Italia vengono svolte molte altre discipline sportive, sempre sotto egida F.I.F., che impegnano tanti Club organizzatori.

Chi invece sta trainando la disciplina è l’Area Sud che ha già all’attivo tre tappe organizzate dai club 4×4 Adventure, Caiazzo 4×4 e Sannio fuoristrada. Come si diceva sono tre le tappe disputate nell’Area Sud e si comincia a delineare una classifica che vede ancora apertissima la lotta per il titolo di Campione d’Area.